La cosmetica del futuro è sempre più green, i consumatori sono sempre più attratti da prodotti bio e naturali; per questo al Cosmoprof che si è appena concluso c’erano alcuni padiglioni interamenti dedicati; tra gli inviti che ho ricevuto, quello di Natrue, associazione internazionale no-profit con sede a Bruxelles che dal 2007 promuove e protegge l’autentica cosmesi green, visto che nel 2017 ancora manca una legislazione sul bio con certificazione seria e credibile per le aziende e per i consumatori e che al Cosmoprof ha festeggiato i primi 10 anni di attività.
Natrue conta quasi 50 associati in 30 diverse nazioni e assegna il suo marchio a 4.800 prodotti: dalle creme agli shampoo, dai cosmetici ai prodotti per l’infanzia, dai prodotti per il beauty maschile agli smalti per unghie; ogni prodotto che porta il sigillo Natrue non contiene derivati del petrolio, siliconi e tensioattivi e viene classificato tra tre tipologie :
Naturale : con estratti naturali non trasformati
di derivazione Naturale : con estratti naturali trasformati con determinati processi
Naturale identico : creati in laboratorio da molecole presenti in natura.
Pur essendo bio e naturali, non dobbiamo comunque dimenticare che siamo nel mondo della cosmesi, con prodotti che hanno bisogno di essere performanti per venire accettati dal consumatore e che sono il frutto di ricerche e formulazioni molto complesse, creati con l’utilizzo di nuove materie prime naturali o con l’uso diverso di quelle note, grazie a ricerche finanziate anche dalla stessa associazione.

Natrue, essendo un’associazione no-profit, reinveste tutti i propri guadagni in ricerca, eventi e comunicazione, collabora con gli associati al fine di promuovere i prodotti bio e il mondo green in generale; le aziende socie, che sono dei competitor tra loro sul mercato, lavorano in sinergia per un bene comune: un mondo più green con un basso impatto sulla natura.

Riprendendo il discorso di prima, mancando uno standard legislativo Europeo unico, è fondamentale cercare nei prodotti bio un marchio di riconoscimento come quello di Natrue, per essere certi di acquistare prodotti basati su rigidi criteri, essendo certi di un’autentica rispondenza del prodotto, come consiglia il Direttore Generale Mark Smith.

Tra gli associati presenti allo stand del Cosmoprof le ditte Dr. Hauschka, HA-TA, Lavera, Logocos, Naturativ e Weleda, che ringrazio per i gentili omaggi che recensirò nelle prossime settimane.

Il mondo Green è davvero interessante, con tante pagine ancora da scrivere…diciamo che Natrue è un ottimo punto di partenza per scrivere la sua storia…non credete?

Baci baci Gina

prodotti bio prodotti bio 1 prodotti bio 2 prodotti bio 3 prodotti bio 4 prodotti bio 5 prodotti bio 6 prodotti bio 7 prodotti bio 8Natrue

photo by Gina

 

Author

Blogger, Style & Image Consultant, Fashion Stylist

45 Comments

  1. Io cerco sempre di stare attenta agli ingredienti dei prodotti che uso quindi mi piace molto questo post 🙂 un abbraccio.

    aishettina.blogspot.it

  2. Da quando sono passata al bio, 5 anni fa circa, non l ho più abbandonato, sono contenta che aziende come lavera, weleda e sante abbiamo aderito 🙂
    Spero di riuscire a partecipare al cosmoproof il prossimo anno! Non pensavo regalassero tutti questi campioni !😍
    Ottimo articolo!
    Buon weekend
    Giulia 🙂

  3. Mi fai sempre scoprire prodotti interessanti e da provare di cui nella mia più totale ignoranza in materia non ne sapevo niente. Mi sembrano davvero ottimi quindi ti ringrazio per la dritta e provvedo a provarli. 🙂
    Mhuà! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

Write A Comment

Top