Se non ci fosse stato il repentino cambio della guardia da Gucci con l’avvento di Alessandro Michele a capo dell’ufficio stile della griffe, probabilmente non mi avreste mai visto proporre un abbinamento così azzardato. Ma si sa, nella moda ci si abitua ai cambiamenti, l’importante è renderli propri e sentirsi sempre a proprio agio; perchè se ci piacciamo, se ci sentiamo “nelle nostre pieghe”, anche gli altri ci vedranno con una luce diversa.

Prima che arrivasse Alessandro Michele, l’abito lungo in seta verde lo avrei messo con un coprispalle e con sandali flat…probabilmente lo avrei usato solo al mare o comunque nei giorni più caldi dell’estate. Ma ora le cose sono cambiate e l’ho indossato in questi giorni di primavera in città, sopra ad una t-shirt; in vita ho messo una cintura elastica colore jeans, ho indossato una collana vintage e ho ritirato fuori i miei texanini (che si sa, sono un classico, prima o poi tornano sempre di moda!…), che sono sempre belli, e ho unito il tutto ad un bomber bicolore blu-panna ricamato…quale il trait-d’union in questo look? Sinceramente non lo so, ma trovo che i capi abbiano tra loro una bella armonia, non ci sono pezzi che stridono, tutto si lega e si amalgama nel look anche se a primo sguardo ogni pezzo è a sè.

Pensate che Alessandro Michele, prima di diventare stilista di Gucci, ha fatto i lavori più disparati, dal giornalaio al manovale, e non era interessato a diventare stilista. Ma questa era la sua vita “prima”.
Ora il Time ha annunciato che è uno dei 100 personaggi più influenti al mondo, unico italiano in classifica; e questo grazie al lavoro che ha portato avanti in Gucci dal 2015 ad oggi.
Tra le altre cose è stato il primo a parlare di genderless, la tendenza del senza sesso che piace al mercato. E’ riuscito ad anticipare quello che si vede ora tra i giovani, dove i confini di genere sono stati cancellati.
I suoi abiti non sono facili da portare, ma chi li indossa sa di essere progressisita, di volere rompere i diktat e sono diventati veri oggetti del desiderio.
Pertanto complimenti Alessandro, sei di sicuro uno degli uomini più influenti di questo momento.

Voi che ne pensate? Vi piace la rivoluzione e la ventata di novità che ha portato?…vi aspetto per saperlo!
Baci baci Gina

Alessandro Michele 12 Alessandro Michele 10 Alessandro Michele 9 Alessandro Michele 8 Alessandro Michele 8 Alessandro Michele 6 Alessandro Michele 5 Alessandro Michele 4 Alessandro Michele 2 Alessandro Michele 1Alessandro MicheleAlessandro Michele 13dress : Mavie
belt : Erika Cavallini
jacket : Bershka
boots : Golden Goose
sunglasses : Hugo Boss
necklace : SogniLussuosi
bracelet : no brand

Ph. Franco Marchesi

Author

Blogger, Style & Image Consultant, Fashion Stylist

19 Comments

  1. Sicuramente è necessario guardare avanti ed avere personalità progressiste in fatto di moda e abitudini penso che la difficoltà sia nel coinvolgere la gente tu da brava blogger lo stai facendo divinamente
    Un bacio

  2. Io invece non riesco proprio ad adattarmi troppo ai cambiamenti della moda, per questo sono totalmente fuori dal coro. Raramente tiro fuori cose estremamente di moda ma Alessandro Michele ha decisamente rivoluzionato Gucci e alcune cose sono la fine del mondo. Mi piace questo outfit, è il tuo genere e stile, io non mi ci vedrei per niente ad esempio. Ma come hai detto tu, ognuno deve sentirsi a suo agio coi capi che indossa e alla fine il proprio stile viene fuori anche pensandola così. 🙂
    Bacione e buona serata! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

  3. Elisabetta Pagano Reply

    Mi piace molto come hai interpretato lo stile informale e moderno di Gucci, perfetta! Baci

Write A Comment

Top