Da Balmain a Gucci, a Saint Laurent, il party dress style anni ’80 è più in voga che mai. Lustrini, paillettes, spalline maxi, drappeggi, invaderanno le nostre serate e i party di fine anno.

Tu conosci la storia dell’abito cocktail? Appare per la prima volta nel periodo del proibizionismo americano, tra gli anni ’20 e ’30, nei jazz club o nelle case private. Nascono così i cocktail party, dove l’abito da sera era considerato troppo impegnativo e scomodo per l’occasione. Le donne iniziano ad indossare gonne sotto il ginocchio, pantaloni fluttuanti e abiti dalla vita lunga, adornati da paillettes, piume e cristalli. Negli anni 40/50 la moda mise in luce le scollature sul décolleté per mettere in mostra le parure di gioielli, la lunghezza resta contenuta e le lavorazioni dei tessuti sono sartoriali, così come suggeriva Christian Dior. La silhouette spesso viene scolpita con rigidi bustini, mentre drappeggi e plissé impreziosiscono la struttura della gonna. Un decennio dopo è Audrey Hepburn a dettare legge con lo stile dettato della creatività di Givenchy. Si afferma il little black dress, che, dopo Colazione da Tiffany, diventa giusto in ogni occasione e quindi perfetto per l’orario del cocktail. L’abito da cocktail torna poi negli anni ’80, con abiti mini e fascianti, ricoperti da paillettes, in raso di seta, con ruches e maniche importanti. Un look che scompare nella decade successiva, quando il minimalismo riporta in auge il black e propone lo slip-dress.

E oggi? Con l’influenza street style e il mix & match di stili, abbiamo grande libertà di scelta, anche se nelle sfilate della stagione in corso abbiamo visto il ritorno dell’abito cocktail di ispirazione anni ’80. E se anche tu, come me, hai superato gli anta, non devi rinunciare a sbrilluccicare in queste feste: ti basterà indossare capi con paillettes ton-sur-ton o opache, in modo da ottenere l’effetto shining, ma senza esagerare. Quello che indosso nelle foto sotto, ad esempio, è in velluto blu, con paillettes in tono. Per gli abbinamenti?

  • Capo spalla: scegli un cappotto più lungo dell’abito, io ho optato per un lungo cappotto nero.
  • Scarpe: per essere comoda durante la festa, ho scelto dei cuissardes in pelle nera con il tacco basso, ma bello anche l’abbinamento con cuissardes o ankle boots dal tacco a stiletto. Se vuoi ottenere un’allure elegante, scegli pumps dal tacco alto.
  • Bag: optare per una clutch in pelle nera o neutra (oro, bronzo, platino…).
  • Make-up: scegliere uno smokey eyes e rossetto rosso.

E ora via, hai tutte le dritte per essere pronta per il più glamour dei party!
Baci baci Gina.

Dress : Clips  puoi trovare Clips anche qui e qui
Ph : Franco Marchesi

party dress 1 party dress 2 party dress 3

 

 

 

 

 

Author

Blogger, Image Consultant, Fashion Stylist. Creativa, allegra ed ottimista, amo la mia famiglia e adoro la compagnia. Vivo di Moda da sempre.

14 Comments

  1. Stupenda con questo look! Un abitino in paillettes l’ho acquistato, speriamo di avere occasione di metterlo, ma si altrimenti con paio di stivali come i tuo lo sdrammatizzo e me lo metto quando voglio! Ahahah baci

  2. che bell’abito e che colore perfetto per questi giorni di festa, ti sta troppo bene 🙂

  3. che bell’abito e che colore perfetto per questi giorni di festa, ti sta troppo bene 🙂 🙂

  4. Precioso el vestido en ese color azul noche tan bonito. Me encanta que lo hayas combinado con botas altas. Es un conjunto perfecto para lucir en estas fiestas. Buon Natale bella !!! Baci desde Barcellona. Olga.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top