Quest’anno la mia estate è iniziata alla grande, con una vacanza a Ibiza quando in Italia litigavamo ancora con ombrello e 100grammi! Era da tempo che sognavo di potere andare a visitare questa isola e l’occasione è finalmente arrivata. Raggiungibile con voli brevi e molto frequenti da tutta Italia, Ibiza è un’isola dalla doppia anima: quella estiva, sfrenata, degli eccessi che l’ha resa famosa (e che era quella che mi spaventava); e quella più rilassata, tranquilla,  che ha cura dell’ambiente circostante. Le due anime convivono senza problemi nei caotici mesi estivi (da fine maggio ad ottobre), nel resto dell’anno prevale la seconda. Io sono andata appena prima che aprissero i locali, quindi la parte più trasgressiva ed esagerata non l’ho vissuta, ma credo sia proprio per questo che Ibiza mi è piaciuta così tanto, perchè ho potuto goderla appieno, senza troppi turisti e senza i suoi eccessi. Ho pensato di condividere ciò che ho vissuto e che ti consiglio di non perdere.

  • La città vecchia: se vai ad Ibiza (od Evissa, come gli abitanti chiamano in catalano il capoluogo, che da anche nome all’isola) non puoi perdere la parte vecchia della città, un vero museo a cielo aperto, con le sue stradine e le case bianche con gli infissi turchesi…Visitandola, potresti pensare di essere in  Grecia o in alcuni paesi del nostro sud Italia, piuttosto che ad Ibiza. Non mancano i localini caratteristici e negozietti in cui trovare artigianato locale.
  • Scendendo dalla città vecchia, sarai al porto, da cui prendere i mezzi per raggiungere la vicinissima Formentera o gustare le specialità locali di carne e pesce nei numerosi locali del molo.
  • Playa d’en Bossa. Non è la spiaggia più bella dell’isola, ma è sicuramente tra le più famose perchè, tutti i locali più conosciuti si affacciano sul suo mare cristallino e in estate potrai trovare musica a tutte le ore del giorno e della notte. Ampia e sabbiosa, numerosi hotel e resort si trovano a pochi metri da lei e anche l’aeroporto dista pochi minuti di taxi (con tariffe abbordabili).
  • Playa Ses Salines: parco naturale protetto, è vicina alle saline di Ibiza ed è raggiungibile in auto o in scooter. Non è ampia, ma bella da togliere il fiato. Le sue acque sono cristalline e la sabbia è chiara e setosa.
  • Mercatini hippy. La cultura hippy ha segnato profondamente lo stile di vita di Ibiza. Negli anni la tradizione di questo stile non si è persa e, anche se lo spirito alternativo delle origini è andato smarrito, questi mercatini restano pur sempre un must della vacanza ad Ibiza. Ce ne sono un po’ in tutta l’isola, assolutamente da non perdere.
  • San Antonio: cittadina tra le più turistiche, ha intorno spiagge incontaminate e diversi locali famosissimi, ta cui Il Café del Mar, uno dei simboli di Ibiza. Qui potrai gustare un drink di fronte al mare al tramonto scattando foto spettacolari!

Tanto altro ci sarebbe da dire, ma mi fermo qui. Se non hai ancora organizzato le tue vacanze, valuta Ibiza, questa fantastica isola che, come hai letto, è adatta non solo per il divertimento, come si potrebbe pensare, ma anche se cerchi bella natura, relax o un soggiorno in famiglia. Baci baci Gina

ibiza 15
Ibiza
ibiza 3
Ibiza
ibiza 8
Evissa – città vecchia
ibiza 7
Evissa – città vecchia
ibiza 6
Evissa – città vecchia
ibiza 10
Evissa – città vecchia
ibiza 11
Evissa – città vecchia
ibiza 5
Playa d’en Bossa
ibiza 4
Playa d’en Bossa
ibiza
Playa d’en Bossa
ibiza 12
Playa d’en Bossa
ibiza 2
Playa ses Salines
ibiza 1
Playa ses Salines
ibiza 13
Playa ses Salines
Author

Blogger, Image Consultant, Fashion Stylist. Creativa, allegra ed ottimista, amo la mia famiglia e adoro la compagnia. Vivo di Moda da sempre.

3 Comments

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top